… In ogni angolo della toscana si trovano tracce di una cultura secolare

LA TENUTA DI PIAGGIA

Sull’antica via Francigena ad appena 15 minuti da San Gimignano e 45 minuti da Firenze, Siena e Pisa si nasconde il borgo di Piaggia dove il tempo sembra essersi fermato…

La Tenuta di Piaggia è composta dalla villa e da alcuni poderi. Il podere Cappella con la cappella gentilizia, il Belvedere, Casetta di Piaggia, Piaggina ed al centro della proprietà il podere Piaggia dal quale prende il nome l’ intera fattoria. L’azienda ha un’estensione di 150 ettari di cui 20 di vigneto ed altrettanti di oliveto . Francesco e Veronica Passerin d’Entrèves seguono tutte le lavorazioni in vigna ed in cantina proponendo una selezione di prodotti nel rispetto della tradizione e nella convinzione che il vino è espressione del suo territorio.

LA STORIA

Le prime notizie dell’abitato di Piaggia risalgono a prima dell’anno mille. Il complesso era un convento posto lungo la via Francigena – dalla Francia a Roma – che ancora attraversa la Fattoria collegando San Vivaldo a Montaione.

La fattoria era in origine di proprietà dei Guicciardini Strozzi che la usavano come riserva di caccia successivamente passò alla famiglia Bardini del museo di Firenze e nella seconda metà del novecento fu acquistata dalla famiglia Billeri fino ai Conti Passerin d’Entrèves et Courmayeur.